Se vuoi guadagnare online studia insieme a me...

Sixth continent

sixth continent

SIXTH CONTINENT

Una delle cose che ho imparato a fare da quando ho conosciuto buildyourbrand l’azienda per la quale lavoro, è  stato utilizzare sixth continent, una piattaforma di social sharing basata su delle shopping card prepagate.

Queste shopping card ti permettono di pagare i tuoi soliti acquisti al supermercato, alla stazione di carburante, oppure di fare shopping online.

 

shopping card

shopping card

 

Ma perché dovrei comprare le shopping card su sixth continent?

Perché per ogni acquisto la piattaforma permette di guadagnare molti crediti per gli acquisti successivi,

ma non solo, essendo una piattaforma di social sharing guadagno crediti dagli acquisti di tutta la community sparsa per il mondo,

è come avere del denaro extra durante il mese con il quale paghi i tuoi soliti acquisti.

 

ALCUNE MARCHE

ALCUNE MARCHE

 

Ti porto un esempio.

Se tu volessi acquistare delle scarpe online, comprando la shopping card di quel brand su zalando,

sixth continent ti premia con dei crediti extra,

ad esempio 10 euro che potresti utilizzare per:

  • Fare benzina
  • Ottenere buoni AMAZON
  • Pagarti il biglietto aereo
  • Pagare una parte della tua bolletta della luce
  • Fare una ricarica telefonica
  • Molto altro ancora

Quindi grazie alle shopping card ti ritrovi del cash in più per pagare tuoi soliti acquisti.

 

buoni amazon

buoni amazon

 

La redistribuzione.

Grazie al concetto di redistribuzione applicato da sixth continent più siamo e più guadagnamo,

poiché generiamo potere d’acquisto.

Più consumatori spendono e maggiore è il denaro che viene redistribuito.

Allo stesso tempo se un consumatore è attivo, ottiene dei punti che permettono di aumentare ulteriormente il suo portafoglio e la sua capacità di spesa.

 

Come fa sixth continent a generare questo credito che ridistribuisce con gli utenti?

Sixth continent è una piattaforma di profit sharing,

cioè per ogni transazione che viene effettuata al suo interno ottiene un profitto come qualsiasi azienda, ma adesso arriva il bello.

L’azienda ha deciso di condividere questo profitto con i propri utenti e la sua ripartizione avviene più o meno in questo modo.

  • Solitamente il 50% del profitto della singola transazione viene dato all’utente che effettua l’acquisto
  • Il 20% lo divide in parti uguali tra tutti gli utenti nel mondo
  • Il 30% è il profitto che rimane a sixth continent.

 

Come registrarsi ed ottenere i primi crediti.

Registrarsi ed iniziare a ricevere i primi crediti è molto semplice, ti basterà inserire i tuoi dati per ricevere il benvenuto.

Accesso a sixth continent

Per ottenere l’accesso e registrarti gratuitamente puoi cliccare qui.

Adesso ti saluto sperando che questo articolo ti sia stato utile e che ne  farai buon uso.

Ci sentiamo presto con un nuovo articolo.

Ah, dimenticavo.

Ti ho accennato all’inizio che ho conosciuto sixth continent grazie all’azienda di digital marketing della quale faccio parte (buildyourbrand),

che mi ha dato l’opportunità di imparare un mestiere ricercatissimo dalle aziende affacciate al mondo del digitale.

Se ti va di saperne di più, puoi effettuare l’iscrizione e visionare 10 video gratuiti cliccando qui.

 

Leggi anche:

Monetizzare con youtube

MONETIZZARE CON YOUTUBE

MONETIZZARE CON YOUTUBE.

 

Durante le consulenze che effettuo a volte una domanda che mi viene posta è:

“Matteo come è possibile monetizzare con youtube?”.

 

Ecco allora che ho deciso di scrivere un articolo dedicato a questo argomento, mi auguro che le informazioni che troverai al suo interno ti tornino utili.

Bando alle ciance, iniziamo.

Esistono almeno 5 metodi diversi per monetizzare con youtube, partiamo col primo di essi.

 

  • Primo metodo 

Monetizzare con youtube grazie ad ADSENSE.

 

youtube e google adsense

youtube e google adsense

Adsense è un programma di partenership attraverso il quale entrando a far parte di youtube,

ci viene viene riconosciuta una percentuale delle entrate e degli annunci.

 

Questo tipo di monetizzazione è sicuramente quello più facile ed utilizzato all’interno di youtube,

anche se all’inizio non è il sistema che può dare l’opportunità di avere maggiori entrate.

Questi tipi di guadagno possono variare a secondo il tipo di canale, del settore, di quali brand sono disponibili a pubblicizzarsi sui nostri video.

In media gli introiti si aggirano intorno ad € 1,00 ogni mille visualizzazioni.

Quindi per voler ottenere un vero e proprio reddito attraverso youtube devi generare qualche milione di visualizzazioni ogni mese.

Capiamo che non è un obiettivo assolutamente facile da raggiungere specialmente se siamo agli inizi.

Ad ogni modo ci sono anche altri 4 modi che possiamo utilizzare per monetizzare i nostri sforzi.

 

  • Secondo metodo – Monetizzare con youtube utilizzando PATREON.COM

 

patreon.com

patreon.com

 

PATREON.COM è una piattaforma che consente ai nostri followers di finanziarci attraverso delle piccole somme mensili.

In pratica basta creare un account su patreon.com,

scegliere quali tipi di regali voler dare ai propri fun ogni mese, come ad esempio l’accesso a dei contenuti speciali creati appositamente per loro, in cambio di un piccolo finanziamento sotto forma di denaro.

Quindi siamo noi che decidiamo quali tipi di contenuti fare dedicati a  coloro che decidono di finanziarci per il lavoro svolto.

 

  • Terzo metodo 

Monetizzare con youtube sponsorizzando brand.

sponsorizzare un brand

sponsorizzare un brand

Questo avviene quando i brand vedono che abbiamo un pubblico molto attivo e numeroso e decidono di mettersi in contatto con noi,

negoziando tutti i termini di un eventuale collaborazione,

pensando così di finanziarci sotto forme di denaro o regalandoci dei prodotti,

in cambio della realizzazione di contenuti video pertinenti alle loro richieste.

 

Oppure può essere richiesto di integrare uno dei loro prodotti all’interno dei nostri video,

come ad esempio accade quando guardiamo un film,

oppure ancora, menzionando un loro prodotto  o servizio all’interno di un video che magari tratta altri argomenti.

 

Per esempio:

se stiamo creando un contenuto magari legato ad un videogioco,

ad un certo punto possiamo interromperlo menzionando il nome di un’azienda o di un suo prodotto e ringraziandoli per aver reso possibile la realizzazione del video.

 

Quindi realizziamo un brevissimo spot che può durare dai 10 ai 30 secondi all’interno del nostro video.

 

  • Quarto metodo 

Monetizzare con youtube grazie  alle affiliazioni.

affiliazioni

affiliazioni

Si tratta di inserire un link all’interno della descrizione del nostro video, che se viene cliccato rimanda ad un’altra pagina dove vengono offerti prodotti o servizi.

Successivamente se l’utente deciderà di acquistare qualcosa,noi guadagneremo un percentuale sul venduto che può variare da un 4% ad un 50%,

a seconda di ciò che decideremo di andare a sponsorizzare.

 

  • Quinto metodo 

Monetizzare con youtube grazie alla lead generation.

lead generation

lead generation

Per lead generation intendo dire di portare persone potenzialmente interessate ai tuoi prodotti o servizi, verso il tuo sito, blog o landing page.

Questo è sicuramente il metodo che ti permette di guadagnare di più specialmente all’inizio se hai bassi numeri sulla piattaforma.

Ovviamente questo richiede che tu abbia un’attività che offra qualcosa che susciti interesse.

Se questo è il tuo caso, allora utilizzare youtube per fare lead generation significa andare ad intercettare una domanda che le persone si stanno ponendo in quel momento riguardo alle tue offerte.

 

Ricapitolando.

I primi 3 punti, cioè quelli dedicati a:

  1. ADSENSE
  2. PATREON.COM
  3. FARSI SPONSORIZZARE DAI BRAND

si rivolgono a coloro che fanno grandi numeri e che sono molto seguiti, i cosiddetti influencer.

 

Gli ultimi 2 punti, cioè quelli dedicati a:

  1. AFFILIAZIONI
  2. LEAD GENERATION

sono i metodi più veloci per poter monetizzare con youtube.

 

Spero che questo articolo ti sia stato utile.

 

Per scoprire altre forme di guadagno,

capirne di più riguardo alle affiliazioni ed alla lead generation,

per avere la possibilità di poter monetizzare in generale dai social e dal digital marketing,

puoi dare un’occhiata all’azienda per la quale lavoro (BUILDYOURBRAND).

build your brand

build your brand

BUILDYOURBRAND mi ha permesso di imparare un mestiere richiestissimo al giorno d’oggi grazie a dei video corsi e di poter monetizzare in generale dal mondo online.

Se vuoi saperne di più puoi cliccare QUI

 

Fammi sapere se utilizzi anche altri metodi di guadagno legati ai social e contattami nel caso tu voglia avere maggiori informazioni cliccando qui alla voce contatti.

 

Leggi anche gli articoli dedicati a:

 

Come funziona Fiverr

come funziona fiver

COME FUNZIONA FIVER.

 

Come funziona Fiverr.  In una qualsiasi attività web, può capitare spesso di dover svolgere determinate attività sulle quali magari non si è degli specialisti.

Per fortuna se non si è specializzati nella programmazione o nella grafica non hai l’obbligo di dover modificare da solo determinate parti del cms del tuo sito web o la sua grafica, ma puoi affidarti a dei freelancer.

CHI SONO I FREELANCER?

freelancer

freelancer

Per freelancer intendiamo dire dei liberi professionisti che si occupano per l’appunto di realizzare determinate attività, fornire servizi, realizzare prodotti o software e molto altro ancora, per coloro che ne hanno necessità.

Quindi non è necessario essere degli specialisti in ogni ambito, ma devi conoscere il loro funzionamento così da sapere a chi doverti affidare.

In determinati campi trovare dei professionisti affidabili è difficile ma non su Fiverr.

 

COME FUNZIONA FIVERR ?

come funziona fiverr

come funziona fiverr

Fiverr è un market place, che ti permette di entrare in contatto con dei professionisti sparsi in giro per il mondo, che puoi contattare personalmente così da poter richiedere i loro servizi.

Fiver forse è il marketplace più utilizzato a livello mondiale per questo genere di richieste e negli ultimi si sta sviluppando bene anche in Italia.

Forse non sono stato abbastanza chiaro e non hai ancor capito come funziona fiverr?

Ok, provo a spiegarmi meglio!

 

FIVERR HA DIVERSE CATEGORIE AL SUO INTERNO.

Entrando all’interno dell’home page di fiveer  troviamo diverse categorie,  adesso ti porto giusto qualche esempio:

GRAFICA E DESIGN

GRAFICA E DESIGN

Categoria GRAFIC AND DESIGN, con la quale possiamo ottenere la realizzazione di:

  • loghi
  • biglietti da visita
  • adesivi
  • volantini
  • illustrazioni di qualsiasi genere
  • ritratti e caricature
  • inviti

Oppure, qualsiasi altra tipologia di grafica della quale possiamo avere bisogno per il nostro sito web o anche grafica offline.

MARKETING DIGITALE

MARKETING DIGITALE

Poi abbiamo la categoria DIGITAL MARKETING dove troviamo migliaia di specialisti legati a diversi settori come:

  • Social media marketing
  • SEO
  • Content Marketing
  • Video Marketing
  • Marketing via email
  • Ricerca e marketing display
  • Strategia di marketing
  • Sondaggi, Web Analytics
  • Influencer Marketing
  • E-commerce
  • Pubblicità mobile
  • Promozione musicale
  • Traffico Web
SCRITTURA E TRADUZIONE

SCRITTURA E TRADUZIONE

Categoria WRITING AND TRANSLATION, dedicata a tuo ciò che riguarda la scrittura:

  • Traduzione
  • Curriculum e lettere di copertura
  • Descrizioni dei prodotti
  • Contenuto del sito
  • Scrittura tecnica
  • Correzione di bozze e editing
  • Scrittura creativa
  • Ricerca e riassunti
  • Articoli e post di blog
  • Copia vendite
  • Comunicati stampa
  • Trascrizione
  • Scrittura legale
  • Copia e-mail
  • Nomi aziendali e slogan
VIDEO E ANIMAZIONE

VIDEO E ANIMAZIONE

Categoria VIDEO AND ANIMATION all’interno della quale puoi trovare:

  • specialisti in grado di creare o modificare qualsiasi video.
MUSICA E AUDIO

MUSICA E AUDIO

Categoria MUSIC AND AUDIO, nella quale troviamo:

  • Specialisti
  • Cantautori
  • Compositori

in pratica chiunque abbia a che fare col suono.

PROGRAMMAZIONE E TECNOLOGIA

PROGRAMMAZIONE E TECNOLOGIA

Categoria PROGRAMMAZIONE E TECNOLOGIA grazie alla quale sarà possibile risolvere qualsiasi necessità legata a:

  • WordPress
  • Costruttori di siti Web e CMS
  • Programmazione Web
  • E commerce
  • Applicazioni mobili e Web
  • Applicazioni desktop
  • Chatbots
ATTIVITA' COMMERCIALE

ATTIVITA’ COMMERCIALE

Inoltre al suo interno troviamo anche tanti servizi legati alle attività commerciali come:

  • consulenze finanziare e molto altro ancora.

 

Adesso hai capito come funziona Fiverr?

Se la tua risposta è si, hai capito che se si presenta la necessità di ricevere delle prestazioni occasionali, ci si può affidare a dei freelancer su Fiverr.

 

Se hai un’altra domanda tipo: “ho capito come funziona Fiverr, ma chi lo utilizza?” ti rispondo subito.

All’interno di Fiverr troviamo più di 3 milioni di imprenditori iscritti che svolgono o richiedono migliaia di lavori giornalieri, quindi è un market place molto utilizzato per queste micro attività.

DIVENTA UN VENDITORE

DIVENTA UN VENDITORE

COSA SIGNIFICA MICRO ATTIVITA’?

Per micro attività all’interno di Fiverr viene intesa qualsiasi genere di prestazione svolta a partire da 5 dollari in su.

Quindi se hai bisogno di affidarti a qualche freelancer puoi farlo su Fiverr, oppure nel caso lo sia tu stesso, puoi fornire i tuoi servizi attraverso questo MARKETPLACE.

 

Il mio punto di vista.

Essendo un web marketer anche io ho la necessità di affidarmi a Fiverr per delle micro attività.

Ho conosciuto Fiverr grazie all’azienda per la quale lavoro “buildyourbrand”,

la quale a differenza di Fiverr si occupa di insegnare moltissime competenze legate al mondo del digital marketing.

 

Ah, perfetto Matteo e quali per esempio?

Secondo me in questo momento è uno dei corsi migliori che si possano trovare in giro, considerando il rapporto qualità prezzo, poiché è strapieno di contenuti indispensabili, spiegati dettagliatamente per chi vuole svolgere un lavoro come mio.

Tipo?

Ti elenco solo alcune categorie divise in video lezioni:

  • Le basi del digital marketing (dalla a alla zeta)
  • Copywriting (scrittura persuasiva)
  • Come crescere in maniera attiva su instagram  (followers reali ed in target al proprio business)
  • Usare la SEO (portare al primo posto su google un sito web senza spendere  nulla)
  • Facebook ads (dalla base fino ad advanced)
  • Email marketing (aumentare le proprie vendite)
  • Whatsapp marketing (vendita strategica)
  • Youtube (video professionali)
  • WordPress (creare un sito web)
  • Funnel (automatizzare un business)
  • Video e videomaking (fare video è indispensabile)
  • Chatbot di messenger (guadagnare molto di più e risparmiare tempo)
  • Molto altro ancora.
accesso a build your brand

accesso a build your brand

Se vuoi accedere a Fiverr puoi utilizzare il mio link invito attraverso il quale riceverai uno sconto sul primo ordine del 20%.

⇒ Clicca qui.

Se invece hai voglia di conoscere meglio buildyourbrand, l’azienda per la quale lavoro, ed hai voglia di guadagnare dal mondo dell’online leggi gli altri articoli oppure accedi direttamente ai video gratuiti cliccando su qui.

 

Leggi anche:

Come guadagnare con un blog

Come guadagnare con un blog

Come guadagnare con un blog.

 

Ciao, adesso  vedremo come è possibile guadagnare con un blog.

 

Per guadagnare con un blog non ci sono dei metodi segreti ma una logica dalla quale partire.

La prima cosa da chiedersi ancora prima di aprire un blog è come posso guadagnare da esso.

In giro c’è troppa confusione riguardo a questo argomento, quindi vediamo di fare un pò di chiarezza.

 

Se ti viene detto crea un blog ed i soldi arriveranno, secondo il mio punto di vista non ti è stato  dato un gran consiglio, poiché un blog non è un business,

ma è solo un mezzo per raggiungere degli obiettivi di business.

Inutile stare nella speranza che creando articoli di qualità prima o poi troverai  il modo di guadagnare online.

Mi dispiace dirtelo, ma non è così!

Mi spiego meglio.

Non sperare che grazie al fatto di aver creato un blog i guadagni arriveranno come per magia.

Facciamo finta che tu voglia aprire una qualsiasi attività nel centro città.

Non puoi pensare di aprire prima un negozio e poi cosa metterci dentro, ma devi saperlo ancor prima di inauguralo.

Bene, lo stesso concetto vale per un blog.

 

Raggiungere un profitto.

 

 

Se devi raggiungere un profitto i contenuti del blog devono essere strutturati per generare questo profitto e quindi è ovvio che tu debba saperlo ancor prima di iniziare.

Non dico che il blog non debba essere una vetrina dove poter promuovere i tuoi prodotti ed i tuoi servizi, ma che in ogni caso dovrà offrire valore ai tuoi lettori, dove sarà possibile trovare informazioni utili, quindi qualsiasi cosa andrai a fare dovrà essere preziosa per chi la legge.

Questa comunque è una cosa scontata ed ovvia, ma non è il punto di arrivo.

Bisogna capire che ogni cosa che andrai a pubblicare deve si dar valore, ma deve essere strutturata per portare successivamente all’azione.

La tua parola d’ordine in questo caso è: “Il profitto deve venire prima del valore“.

Per guadagnare con un blog, dovrai vendere qualcosa.

 

Come guadagnare con un blog, cosa vendere?

 

Puoi vendere un prodotto o un servizio tuo o di qualcun altro,

“comunque in generale per ricavare profitto da un blog devi vendere qualcosa, non ci sono altre vie”.

I metodi per riuscire a ricavare profitti sostanzialmente si dividono in due categorie, quelli che portano guadagni diretti e quelli che portano guadagni indiretti.

 

Il guadagno diretto o passivo.

 

Il guadagno diretto è quello che comunemente viene chiamato guadagno passivo.

Non significa che non dovrai far niente, ma semplicemente che il grosso del lavoro lo dovrai fare una sola volta per dar vita ad una struttura funzionante, e che poi la stessa ti porterà dei guadagni,

dove poi l’unica cosa della quale ti dovrai preoccupare sarà il come portare persone all’interno della tua struttura.

 

I metodi più comuni con i quali poter guadagnare con un blog passivamente sono almeno due.

 

La vendita di un prodotto digitale, quindi un videocorso, un info prodotto, qualcosa che può essere creato e poi copiato all’infinito, oppure la vendita di un prodotto in affiliazione.

 

Un prodotto in affiliazione è un prodotto che non è tuo ma è di qualcun altro, sul quale nel caso di vendita potrai ottenere una percentuale (la tua commissione).

 

Ma come si fa?

come si fa

 

Prima di tutto bisogna trovare un’azienda che offra un prodotto in affiliazione come fanno per esempio: amazon, volagratis, uber, airbnb, buildyourbrand.

Una volta iscritto al loro programma di affiliazione ti verranno forniti dei link personalizzati con il tuo nome utente.

 

Successivamente chiunque deciderà di acquistare qualsiasi cosa dopo aver cliccato sul tuo link, ti porterà ad un profitto.

 

Quindi a quel punto la cosa che dovrai fare sarà semplicemente creare un articolo e da qualche parte inserire un link per rimandare al portale di riferimento.

 

Ricapitolando facciamo finta di creare un articolo sui viaggi in treno.

All’interno dell’articolo mettiamo il link di affiliazione di trenitalia e successivamente invitiamo il cliente all’azione, il quale se deciderà di acquistare ci permetterà di ottenere una commissione.

 

La percentuali di guadagno con le affiliazioni.

 

Di solito i guadagni variano tra l’8 ed il 12%, con alcune aziende, come ad esempio buildyourbrand, le percentuali possono essere anche più elevate, ma se posso darti un consiglio non dovrai preoccuparti tanto della tua percentuale ma più della quantità di persone che avranno acquistato dal loro sito.

 

percentuale

 

Voglio portarti un altro esempio:

Se qualcuno prenota attraverso booking un viaggio da 2 mila euro e tu guadagni una percentuale dell’10% sulla vendita del pacchetto, significa che avrai guadagnato € 200,00.

Immagina cosa significherebbe se acquistassero dal tuo link anche solo un pacchetto al giorno.

In tal caso guadagneresti cifre nell’ordine di migliaia di euro al mese.

 

Un altro metodo per guadagnare con un blog in maniera passiva è creare un tuo prodotto digitale come ad esempio un tuo ebook o un tuo videocorso.

 

Se sei un professionista di un qualsiasi settore, potresti creare un tuo videocorso e poi metterlo in vendita così da generare dei guadagni passivi,

poiché avrai creato un prodotto una sola volta ma potrai ricopiarlo all’infinito rendendolo accessibile a chiunque voglia acquistarlo.

 

Vendita di prodotti fisici.

vendere merce su internet

 

Puoi anche vendere prodotti fisici se vuoi. Se ad esempio hai un negozio di scarpe, puoi creare un blog che parla di calzature e poi promuovere il tuo negozio fisico, altrimenti puoi creare il tuo e commerce.

In questo caso però non sarà un guadagno totalmente passivo, poiché dovrai preoccuparti anche del magazzino e di effettuare le spedizioni. Ad ogni modo è possibile farlo ed aumentare i propri introiti in maniera enorme.

 

Poi puoi guadagnare anche in maniera indiretta, ma in questo caso non si parla più di guadagno passivo.

 

Guadagnare con un blog grazie  a consulenze e/o prestazioni professionistiche

guadagnare con le prestazioni

 

Se per esempio:

sei un professionista qualsiasi, come un avvocato, un medico, un personal trainer, imbianchino, addestratore di cani,  o una qualsiasi figura con delle competenze specifiche,

puoi promuovere i tuoi servizi attraverso l’utilizzo del blog, con il quale potrai ottenere più appuntamenti o dare delle consulenze.

In alcune aree professionistiche, posizionandoti come un esperto, puoi richiedere qualsiasi cifra in cambio dei tuoi servizi.

Quindi ricapitolando un blog di per se non è un business ma un mezzo per raggiungere degli obiettivi.

Ovviamente se riuscirai ad ottenere molta più visibilità potrai anche essere contattato da aziende che potrebbero offrirti condizioni molto vantaggiose.

 

Se vuoi approfondire questa tematica puoi frequentare lo stesso corso di digital marketing che ho fatto io, attraverso il quale imparerai a generare guadagni non partendo dalla passione ma partendo dal profitto.

Puoi iniziare  senza spendere nulla cliccando qui

 

Leggi anche: