Se vuoi guadagnare online studia insieme a me...

Il copywriter

Il copywriter

Il copywriter

Una delle attività importantissime da svolgere per chi lavora con il mondo del web è sicuramente quella del copywriter,

cioè il delegato all’ideazione dei testi e dei contenuti da inserire all’interno di un sito.

 

Chi è il copywriter?

chi è il copywriter

chi è il copywriter

In pratica è colui che è specializzato nell’attività di copywriting,

quindi nell’arte di saper scrivere e gestire le parole per ottenere dei risultati  di marketing, attraverso dei contenuti informativi e persuasivi. 

I contenuti devono essere ottimizzati, sia per i motori di ricerca sia dal punto di vista delle conversioni.

In pratica  è colui che sa come sfruttare al meglio le parole ed i testi per ottenere maggiore visibilità e raggiungere gli obiettivi aziendali.

Scrivere per il web è molto diverso che scrivere per il mondo offline.

Scrivere dei volantini, dei romanzi, dei libri o per delle riviste ed essere in grado di far leggere il contenuto al loro interno è sicuramente un compito diverso.

 

Cosa fa un bravo copywriter?

cosa fa il copywriter

cosa fa il copywriter

Un bravo copywriter è in grado di:

  • Adattare tutti i contenuti testuali, in base alle strategie di marketing dell’azienda ed alle diverse richieste che vengono fatte.
  • Usa le parole sul web sia dal punto di vista SEO, quindi seo copywriting,

sia per la stesura di contenuti testuali ottimizzati con delle parole chiave per il posizionamento sui motori di ricerca e l’attività di ottimizzazione delle conversioni.

(Se non sai cosa è la seo leggi il mio articolo cliccando qui).

In pratica questo professionista della parola, deve  aumentare il più possibile il numero di utenti che entrano all’interno del sito e si convertono in clienti effettivi.

 

Il copywriter è uno scrittore?

l'arte del copywriter

l’arte del copywriter

Solitamente il copywriter non è uno scrittore, non è un autore di romanzi o di libri e non è nemmeno un giornalista, ma è un professionista della parola legata al  web-marketing.

Costui si occupa di inserire parole e termini chiave estremamente ricercati, che solitamente vengono indicati dal professionista SEO all’interno dei testi.

I testi devono essere ottimizzati per i motori di ricerca ed allo stesso tempo devono essere anche persuasivi per l’utente,

comunicando l’interesse del brand, la sua efficacia e la convinzione che sia il prodotto adatto alle sue esigenze.

Infine bisogna aiutare l’utente ad effettuare l’azione che lo porti ad informarsi ulteriormente e ad effettuare l’acquisto.

 

La voce del brand

la voce del brand

la voce del brand

All’interno dell’attività di copywriting non c’è solo la stesura di articoli per il blog, ma anche tutta una serie di attività,

dove entrano in gioco le parole e la comunicazione del brand.

Il copywriter è la voce del brand che si occupa anche della stesura dei testi all’interno delle landing page,

di inserire i titoli, di ottimizzare le campagne a pagamento come quelle di adwords o di facebook.

Inoltre ha il compito di creare delle email che siano persuasive per aumentare i tassi di apertura a partire già dalla scelta dell’oggetto della mail.

Un compito fondamentale è quello di aumentare l’efficacia delle call to action (chiamate all’azione) all’interno dei testi, delle schede prodotto, dei post all’interno dei social.

copy

copy

Può essere anche un professionista esterno all’azienda?

Si!

Il copywriter può essere anche un professionista esterno all’azienda,

ma l’importante è che sia molto competente, fidato ed in grado di capire lo stile e l’approccio che vuole avere il brand,

il tipo di impronta che vuole lasciare,

il tipo di voce che vuole avere all’interno del mondo online che si rivela l’aspetto critico fondamentale nella scelta di questa figura professionale.

Ovviamente è meglio avere questa figura all’interno della propria azienda e formarlo internamente,

in modo tale che abbia tutte le competenze necessarie, a livello di prodotti, comunicazione e gestione aziendale.

Avere un buon un buon copywriter che si occupa di ideare e realizzare questi contenuti  permette di entrare nel cervello dell’utente che legge il contenuto di quel brand perchè:

“CHI SBAGLIA DI TESTA PAGA DI TASCA”.

 

P.S. 

Se hai voglia di imparare le tecniche di scrittura persuasiva segui lo stesso corso che ho frequentato io.

In regalo dopo aver inserito i tuoi avrai 10 video gratuiti di estremo valore.

Per iscriverti clicca ⇒qui⇐

 

Leggi anche:

 

 

Costruire un blog partendo da zero

Costruire un blog partendo da zero

Costruire un blog partendo da zero.

Come ho fatto a costruire un blog partendo da zero?

Una delle cose che mi diverte è guardare l’espressione di coloro che mi conoscono da una vita mentre visionano il mio blog.

Mi diverte perché ognuno di loro sa che in passato ho svolto mansioni completamente diverse da quelle legate all’uso di un computer.

Oggi invece  non solo ho imparato un nuovo mestiere legato al mondo del marketing digitale che sfrutto per avere un ulteriore entrata economica mensile, ma mi viene richiesto anche di sviluppare blog e siti web per privati ed aziende.

La cosa strana è che ho imparato direttamente da casa senza spendere cifre esorbitanti, acquisendo delle competenze importanti molto richieste.

Come ho fatto?

Per costruire un blog partendo da zero ho frequentato un semplice ma completo video corso online, senza aver avuto la necessità di imparare i linguaggi di programmazione. 

Per riuscire nella mia impresa da totale incapace ho utilizzato wordpress.

 

 

COSA E’ WORDPRESS?

WORDPRESS

WORDPRESS

 

WordPress è un CMS (content management system), ossia un sistema di gestione dei contenuti.

Con questo termine definiamo un software che ha il compito di facilitare la gestione dei contenuti dei siti o blog, senza vincolare chi li amministra alle conoscenze tecniche dei linguaggi di programmazione,

come l’HTML, il PHP, o senza ad esempio dover progettare da zero un database.

In pratica permette di realizzare blog e siti web e di aggiornarne i contenuti.

 

Costruire un blog partendo da zero. WordPress è indispensabile?

 

No non lo è.

Esistono infatti molti altri CMS , tra i più famosi JOOMLA o DRUPAL.

Alcuni CMS vengono sviluppati direttamente da tecnici che lavorano per delle web agency.

In ogni caso WORDPRESS è il più utilizzato al mondo,  infatti si stima che 1 sito su 4 ne faccia uso.

 

Perché utilizzare wordpress e quali sono i suoi punti di forza.

 

wordpress perchè utilizzarlo

wordpress perchè utilizzarlo

 

Vediamo insieme quali sono i motivi per cui dovresti utilizzare wordpress perché ti permetterà di costruire un blog partendo da zero.

Iniziamo con:

1. LA SEMPLICITA’ DI INSTALLAZIONE E DI UTILIZZO

Rispetto ad altri CMS l’interfaccia amministrativa e di gestione è essenziale così da permettere di effettuare ogni operazione in pochi passaggi.

2. LIBERTA’ DA IMPEGNI

-Qualsiasi web agency o web designer lo sa utilizzare, il che si dimostra un grande vantaggio nel momento in cui si vuole affidare il proprio lavoro a qualcun altro.

Discorso ben diverso avviene quando invece una web agency è proprietaria del CMS,

poiché nessuno potrà svolgere il lavoro al posto suo.

3. L’ESTETICA.

WordPress ha tantissimi temi disponibili, sia gratuiti che a pagamento, generalmente molto curati e con ottimi design che possono coprire ogni esigenza e gusto personale.

4. L’ESTENSIBILITA’

Attraverso migliaia di plugin (una sorta di applicazioni), è possibile ampliare le funzionalità del sito wordpress, aggiungendo così tutto quello che può servire per soddisfare tutte le esigenze e necessità.

5. IL SUPPORTO

La comunità internazionale di sviluppatori ed utenti di wordpress ha dato vita a forum, gruppi social e blog intorno all’utilizzo di questo CMS attraverso i quali è possibile trovare risposte a dubbi ed eventuali problematiche.

6. IL COSTO

Come è gratuito wordpress cosi lo sono anche gran parte dei plugin e moltissimi temi grafici, anche se in generale plugin e temi a pagamento hanno costi molto contenuti.

7. SEO

Ovvero la possibilità di ottimizzare il sito wordpress per i motori di ricerca attraverso un ottimo sistema interno e plugin pensati appositamente per questa funzione.

8. LA SICUREZZA

WordPress viene costantemente aggiornato per correggere eventuali problemi di sicurezza ed in più fornisce tutte una serie di strumenti per difendersi da attacchi hacker e spamming.

9. AGGIORNABILE FACILMENTE

Nel caso tu non sia in grado di sviluppare un blog o sito web autonomamente,

puoi far svolgere il lavoro ad altri e se in futuro avrai la necessità di fare aggiornamenti di qualsiasi genere,

come ad esempio aggiungere una foto, un video, oppure un nuovo articolo puoi entrare da solo all’interno di wordpress e svolgere il compito autonomamente.

 

creare un blog

creare un blog

Il corso che mi ha permesso di saper sfruttare wordpress senza pagare qualcun’altro per i lavori che dovevo effettuare mi è stato fornito dall’azienda per la quale lavoro,

che si occupa di dare supporto, assistenza e servizi legati al digital marketing, questi ultimi sotto forma di video lezioni.

Se hai voglia di imparare come costruire un blog partendo da zero,

posso aiutarti fornendoti 10 video gratuiti che mi hanno permesso di costruire  siti web e diventare un digital marketer.

Per avere accesso ai video gratuiti inserisci i dati che ti verranno richiesti dopo aver cliccato ⇒ qui

Ciao, 

se hai bisogno di ulteriori informazioni puoi contattarmi andando alla voce contatti cliccando ⇒ qui

 

Leggi anche:

 

Digital marketing cos’è e perché è importante

DIGITAL MARKETING COS'E' & PERCHE' E' IMPORTANTE

Digital marketing cos’è e perché è importante

 

Il digital marketing cos’è e perché è importante al giorno d’oggi?

Partiamo col capire che al suo interno comprende molte discipline e sotto discipline,

per citarne solo alcune  possiamo pensare a quelle del web marketing, dei social media oppure degli e commerce.

 

Digital marketing  cos’è e perché è importante.

digital marketing canali e strumenti

digital marketing canali e strumenti

Canali  e strumenti

Possiamo tranquillamente suddividere le discipline del digital marketing tra canali e strumenti.

 

  • I canali sono quelli che portano traffico verso l’azienda, come può essere ad esempio un sito web o un canale social.

A titolo d’esempio possiamo inserire i motori di ricerca come google e youtube,

piattaforme social come facebook, instagram, twitter.

 

  • Gli strumenti sono ciò che consentono di massimizzare il risultato finale sotto forma di contatti e di nuove vendite.

Esistono davvero una miriade di canali e strumenti che possiamo utilizzare.

Possiamo pensare a quelli che possono aiutarci a:

  • creare un sito web, come ad esempio wordpress
  • fare email marketing, con l’utilizzo di uno dei tanti software come get response o mailChimp
  • analizzare i dati del proprio sito web, attraverso l’uso di google analitycs.

 

Digital marketing cos’è e perché è importante per le aziende.

digital marketing

digital marketing

Sempre più aziende ormai decidono di investire le proprie energie e risorse nel digital marketing,

poiché grazie al suo utilizzo è possibile aumentare in maniera molto più veloce lo sviluppo del proprio business,

grazie all’aumento dei fatturati ottenuti dalla generazione di clienti.

L’importanza di capire il digital marketing cos’è e perché è importante tra le tante cose ti fa capire anche che esso smuove sia il mercato dei servizi,

sia il mercato del lavoro che ruota intorno alle tantissime professioni digitali emergenti.

 

Digital marketing cos’è e perché e importante per te.

perche' e' importante per te

perche’ e’ importante per te

Anche tu potresti trarne vantaggio dal suo utilizzo, ovviamente a seconda di quelli che sono i tuoi obiettivi.

Voglio farti qualche esempio nel caso tu sia una persona in cerca di lavoro.

Avere delle competenze digitali specifiche, può permetterti di diventare un freelancer oppure un dipendente per tantissime aziende,

le quali in questo momento cercano del personale specializzato in web marketing, social media marketing e digital marketing con tutte le loro sottocategorie,

tra l’altro si tratta di figure molto richieste e molto ben pagate.

Se invece sei un imprenditore o desideri diventarlo, il digital marketing è soprattutto per le piccole e medie imprese,

la principale leva grazie alla quale è possibile far competere la propria azienda sia a livello locale che non,

dato che è ormai diventato uno strumento incredibile per generare clienti in maniera molto più semplice.

 

Ma come è possibile imparare a fare digital marketing?

Come imparare a fare digital marketing

Come imparare a fare digital marketing

Chiunque può essere in grado di fare digital marketing anche da casa attraverso l’ausilio del proprio pc, ma saperlo fare bene richiede:

studio e tanta pratica come qualsiasi altro tipo di professione,

In tanti pensano che sia difficile ma non sono d’accordo,

perché con il giusto approccio ed i giusti strumenti, ma soprattutto con l’aiuto di un esperto del settore è possibile imparare velocemente,

rispetto al voler fare tutto da soli senza aver neanche l’opportunità di potersi confrontare e chiedere dei consigli.

 

Il digital marketing cos’è e perché è importante per me.

Digital marketing perché è importante per me

Digital marketing perché è importante per me

Portandoti la mia storia personale, posso dirti che ho iniziato all’età di  30 anni, dopo aver svolto lavori completamente diversi durante l’arco della mia vita,

lavori soprattutto legati al settore ristorativo, tra le altre cose non avevo una grande praticità con il computer.

Un giorno, mentre tenevo il mio cellulare in mano e pensavo a quanto ero stanco della vita che stavo conducendo,

mi sono reso conto del grande potenziale che si celava dietro questo mondo, il quale ti permette di gestire orari e luoghi di lavoro guadagnando cifre di tutto rispetto.

Attenzione però,

ci tengo a precisare che i guadagni facili non esistono.

Capire il digital marketing cos’è e perché è importante, ma soprattutto saperlo sfruttare a dovere,

ti piazza semplicemente in una posizione migliore rispetto a coloro che non ne fanno uso,

permettendoti di entrare a far parte del mercato del lavoro che in questo momento risente di una crisi legata alla scarsità di personale specializzato e di diventare addirittura imprenditore di te stesso/a.

 

La mia scelta.

La mia scelta

La mia scelta

In virtù di tutto ciò, ho deciso di capirne di più a tal riguardo e non avendo alcun tipo di competenze specifiche legate al mondo dell’online, ho acquistato e frequentato dei corsi sia digitali che dal vivo.

Tra i diversi corsi frequentati, penso che l’unico che sia stato in grado di fornirmi dalle tecniche base, fino a quelle più avanzate, sia stato un prodotto di build your brand il cui nome è secret formula.

Ho cercato di essere abbastanza sintetico per darti l’opportunità di capire a grandi linee la sua importanza,

ma sarebbe possibile scrivere un intera enciclopedia riguardo a questo argomento.

In ogni caso mi auguro che averne parlato ti sia stato di aiuto.

 

La tua opportunità.

La tua opportunità

La tua opportunità

Nel caso tu voglia approfondire di più questa tematica, mi sento di farti un regalo dandoti l’opportunità di capire più nel dettaglio  il digital marketing cos’è e perché è importante,

attraverso  dei video corsi gratuiti legati a secret formula che potrai visionare iscrivendoti dopo aver cliccato qui.

Adesso ti saluto, ma se necessiti di ulteriori informazioni o di una consulenza privata con me recati su in alto alla voce contatti oppure clicca qui.

 

Leggi anche:

Sixth continent

sixth continent

SIXTH CONTINENT

Una delle cose che ho imparato a fare da quando ho conosciuto buildyourbrand l’azienda per la quale lavoro, è  stato utilizzare sixth continent, una piattaforma di social sharing basata su delle shopping card prepagate.

Queste shopping card ti permettono di pagare i tuoi soliti acquisti al supermercato, alla stazione di carburante, oppure di fare shopping online.

 

shopping card

shopping card

 

Ma perché dovrei comprare le shopping card su sixth continent?

Perché per ogni acquisto la piattaforma permette di guadagnare molti crediti per gli acquisti successivi,

ma non solo, essendo una piattaforma di social sharing guadagno crediti dagli acquisti di tutta la community sparsa per il mondo,

è come avere del denaro extra durante il mese con il quale paghi i tuoi soliti acquisti.

 

ALCUNE MARCHE

ALCUNE MARCHE

 

Ti porto un esempio.

Se tu volessi acquistare delle scarpe online, comprando la shopping card di quel brand su zalando,

sixth continent ti premia con dei crediti extra,

ad esempio 10 euro che potresti utilizzare per:

  • Fare benzina
  • Ottenere buoni AMAZON
  • Pagarti il biglietto aereo
  • Pagare una parte della tua bolletta della luce
  • Fare una ricarica telefonica
  • Molto altro ancora

Quindi grazie alle shopping card ti ritrovi del cash in più per pagare tuoi soliti acquisti.

 

buoni amazon

buoni amazon

 

La redistribuzione.

Grazie al concetto di redistribuzione applicato da sixth continent più siamo e più guadagnamo,

poiché generiamo potere d’acquisto.

Più consumatori spendono e maggiore è il denaro che viene redistribuito.

Allo stesso tempo se un consumatore è attivo, ottiene dei punti che permettono di aumentare ulteriormente il suo portafoglio e la sua capacità di spesa.

 

Come fa sixth continent a generare questo credito che ridistribuisce con gli utenti?

Sixth continent è una piattaforma di profit sharing,

cioè per ogni transazione che viene effettuata al suo interno ottiene un profitto come qualsiasi azienda, ma adesso arriva il bello.

L’azienda ha deciso di condividere questo profitto con i propri utenti e la sua ripartizione avviene più o meno in questo modo.

  • Solitamente il 50% del profitto della singola transazione viene dato all’utente che effettua l’acquisto
  • Il 20% lo divide in parti uguali tra tutti gli utenti nel mondo
  • Il 30% è il profitto che rimane a sixth continent.

 

Come registrarsi ed ottenere i primi crediti.

Registrarsi ed iniziare a ricevere i primi crediti è molto semplice, ti basterà inserire i tuoi dati per ricevere il benvenuto.

Accesso a sixth continent

Per ottenere l’accesso e registrarti gratuitamente puoi cliccare qui.

Adesso ti saluto sperando che questo articolo ti sia stato utile e che ne  farai buon uso.

Ci sentiamo presto con un nuovo articolo.

Ah, dimenticavo.

Ti ho accennato all’inizio che ho conosciuto sixth continent grazie all’azienda di digital marketing della quale faccio parte (buildyourbrand),

che mi ha dato l’opportunità di imparare un mestiere ricercatissimo dalle aziende affacciate al mondo del digitale.

Se ti va di saperne di più, puoi effettuare l’iscrizione e visionare 10 video gratuiti cliccando qui.

 

Leggi anche:

Monetizzare con youtube

MONETIZZARE CON YOUTUBE

MONETIZZARE CON YOUTUBE.

 

Durante le consulenze che effettuo a volte una domanda che mi viene posta è:

“Matteo come è possibile monetizzare con youtube?”.

 

Ecco allora che ho deciso di scrivere un articolo dedicato a questo argomento, mi auguro che le informazioni che troverai al suo interno ti tornino utili.

Bando alle ciance, iniziamo.

Esistono almeno 5 metodi diversi per monetizzare con youtube, partiamo col primo di essi.

 

  • Primo metodo 

Monetizzare con youtube grazie ad ADSENSE.

 

youtube e google adsense

youtube e google adsense

Adsense è un programma di partenership attraverso il quale entrando a far parte di youtube,

ci viene viene riconosciuta una percentuale delle entrate e degli annunci.

 

Questo tipo di monetizzazione è sicuramente quello più facile ed utilizzato all’interno di youtube,

anche se all’inizio non è il sistema che può dare l’opportunità di avere maggiori entrate.

Questi tipi di guadagno possono variare a secondo il tipo di canale, del settore, di quali brand sono disponibili a pubblicizzarsi sui nostri video.

In media gli introiti si aggirano intorno ad € 1,00 ogni mille visualizzazioni.

Quindi per voler ottenere un vero e proprio reddito attraverso youtube devi generare qualche milione di visualizzazioni ogni mese.

Capiamo che non è un obiettivo assolutamente facile da raggiungere specialmente se siamo agli inizi.

Ad ogni modo ci sono anche altri 4 modi che possiamo utilizzare per monetizzare i nostri sforzi.

 

  • Secondo metodo – Monetizzare con youtube utilizzando PATREON.COM

 

patreon.com

patreon.com

 

PATREON.COM è una piattaforma che consente ai nostri followers di finanziarci attraverso delle piccole somme mensili.

In pratica basta creare un account su patreon.com,

scegliere quali tipi di regali voler dare ai propri fun ogni mese, come ad esempio l’accesso a dei contenuti speciali creati appositamente per loro, in cambio di un piccolo finanziamento sotto forma di denaro.

Quindi siamo noi che decidiamo quali tipi di contenuti fare dedicati a  coloro che decidono di finanziarci per il lavoro svolto.

 

  • Terzo metodo 

Monetizzare con youtube sponsorizzando brand.

sponsorizzare un brand

sponsorizzare un brand

Questo avviene quando i brand vedono che abbiamo un pubblico molto attivo e numeroso e decidono di mettersi in contatto con noi,

negoziando tutti i termini di un eventuale collaborazione,

pensando così di finanziarci sotto forme di denaro o regalandoci dei prodotti,

in cambio della realizzazione di contenuti video pertinenti alle loro richieste.

 

Oppure può essere richiesto di integrare uno dei loro prodotti all’interno dei nostri video,

come ad esempio accade quando guardiamo un film,

oppure ancora, menzionando un loro prodotto  o servizio all’interno di un video che magari tratta altri argomenti.

 

Per esempio:

se stiamo creando un contenuto magari legato ad un videogioco,

ad un certo punto possiamo interromperlo menzionando il nome di un’azienda o di un suo prodotto e ringraziandoli per aver reso possibile la realizzazione del video.

 

Quindi realizziamo un brevissimo spot che può durare dai 10 ai 30 secondi all’interno del nostro video.

 

  • Quarto metodo 

Monetizzare con youtube grazie  alle affiliazioni.

affiliazioni

affiliazioni

Si tratta di inserire un link all’interno della descrizione del nostro video, che se viene cliccato rimanda ad un’altra pagina dove vengono offerti prodotti o servizi.

Successivamente se l’utente deciderà di acquistare qualcosa,noi guadagneremo un percentuale sul venduto che può variare da un 4% ad un 50%,

a seconda di ciò che decideremo di andare a sponsorizzare.

 

  • Quinto metodo 

Monetizzare con youtube grazie alla lead generation.

lead generation

lead generation

Per lead generation intendo dire di portare persone potenzialmente interessate ai tuoi prodotti o servizi, verso il tuo sito, blog o landing page.

Questo è sicuramente il metodo che ti permette di guadagnare di più specialmente all’inizio se hai bassi numeri sulla piattaforma.

Ovviamente questo richiede che tu abbia un’attività che offra qualcosa che susciti interesse.

Se questo è il tuo caso, allora utilizzare youtube per fare lead generation significa andare ad intercettare una domanda che le persone si stanno ponendo in quel momento riguardo alle tue offerte.

 

Ricapitolando.

I primi 3 punti, cioè quelli dedicati a:

  1. ADSENSE
  2. PATREON.COM
  3. FARSI SPONSORIZZARE DAI BRAND

si rivolgono a coloro che fanno grandi numeri e che sono molto seguiti, i cosiddetti influencer.

 

Gli ultimi 2 punti, cioè quelli dedicati a:

  1. AFFILIAZIONI
  2. LEAD GENERATION

sono i metodi più veloci per poter monetizzare con youtube.

 

Spero che questo articolo ti sia stato utile.

 

Per scoprire altre forme di guadagno,

capirne di più riguardo alle affiliazioni ed alla lead generation,

per avere la possibilità di poter monetizzare in generale dai social e dal digital marketing,

puoi dare un’occhiata all’azienda per la quale lavoro (BUILDYOURBRAND).

build your brand

build your brand

BUILDYOURBRAND mi ha permesso di imparare un mestiere richiestissimo al giorno d’oggi grazie a dei video corsi e di poter monetizzare in generale dal mondo online.

Se vuoi saperne di più puoi cliccare QUI

 

Fammi sapere se utilizzi anche altri metodi di guadagno legati ai social e contattami nel caso tu voglia avere maggiori informazioni cliccando qui alla voce contatti.

 

Leggi anche gli articoli dedicati a:

 

Come funziona Fiverr

come funziona fiver

COME FUNZIONA FIVER.

 

Come funziona Fiverr.  In una qualsiasi attività web, può capitare spesso di dover svolgere determinate attività sulle quali magari non si è degli specialisti.

Per fortuna se non si è specializzati nella programmazione o nella grafica non hai l’obbligo di dover modificare da solo determinate parti del cms del tuo sito web o la sua grafica, ma puoi affidarti a dei freelancer.

CHI SONO I FREELANCER?

freelancer

freelancer

Per freelancer intendiamo dire dei liberi professionisti che si occupano per l’appunto di realizzare determinate attività, fornire servizi, realizzare prodotti o software e molto altro ancora, per coloro che ne hanno necessità.

Quindi non è necessario essere degli specialisti in ogni ambito, ma devi conoscere il loro funzionamento così da sapere a chi doverti affidare.

In determinati campi trovare dei professionisti affidabili è difficile ma non su Fiverr.

 

COME FUNZIONA FIVERR ?

come funziona fiverr

come funziona fiverr

Fiverr è un market place, che ti permette di entrare in contatto con dei professionisti sparsi in giro per il mondo, che puoi contattare personalmente così da poter richiedere i loro servizi.

Fiver forse è il marketplace più utilizzato a livello mondiale per questo genere di richieste e negli ultimi si sta sviluppando bene anche in Italia.

Forse non sono stato abbastanza chiaro e non hai ancor capito come funziona fiverr?

Ok, provo a spiegarmi meglio!

 

FIVERR HA DIVERSE CATEGORIE AL SUO INTERNO.

Entrando all’interno dell’home page di fiveer  troviamo diverse categorie,  adesso ti porto giusto qualche esempio:

GRAFICA E DESIGN

GRAFICA E DESIGN

Categoria GRAFIC AND DESIGN, con la quale possiamo ottenere la realizzazione di:

  • loghi
  • biglietti da visita
  • adesivi
  • volantini
  • illustrazioni di qualsiasi genere
  • ritratti e caricature
  • inviti

Oppure, qualsiasi altra tipologia di grafica della quale possiamo avere bisogno per il nostro sito web o anche grafica offline.

MARKETING DIGITALE

MARKETING DIGITALE

Poi abbiamo la categoria DIGITAL MARKETING dove troviamo migliaia di specialisti legati a diversi settori come:

  • Social media marketing
  • SEO
  • Content Marketing
  • Video Marketing
  • Marketing via email
  • Ricerca e marketing display
  • Strategia di marketing
  • Sondaggi, Web Analytics
  • Influencer Marketing
  • E-commerce
  • Pubblicità mobile
  • Promozione musicale
  • Traffico Web
SCRITTURA E TRADUZIONE

SCRITTURA E TRADUZIONE

Categoria WRITING AND TRANSLATION, dedicata a tuo ciò che riguarda la scrittura:

  • Traduzione
  • Curriculum e lettere di copertura
  • Descrizioni dei prodotti
  • Contenuto del sito
  • Scrittura tecnica
  • Correzione di bozze e editing
  • Scrittura creativa
  • Ricerca e riassunti
  • Articoli e post di blog
  • Copia vendite
  • Comunicati stampa
  • Trascrizione
  • Scrittura legale
  • Copia e-mail
  • Nomi aziendali e slogan
VIDEO E ANIMAZIONE

VIDEO E ANIMAZIONE

Categoria VIDEO AND ANIMATION all’interno della quale puoi trovare:

  • specialisti in grado di creare o modificare qualsiasi video.
MUSICA E AUDIO

MUSICA E AUDIO

Categoria MUSIC AND AUDIO, nella quale troviamo:

  • Specialisti
  • Cantautori
  • Compositori

in pratica chiunque abbia a che fare col suono.

PROGRAMMAZIONE E TECNOLOGIA

PROGRAMMAZIONE E TECNOLOGIA

Categoria PROGRAMMAZIONE E TECNOLOGIA grazie alla quale sarà possibile risolvere qualsiasi necessità legata a:

  • WordPress
  • Costruttori di siti Web e CMS
  • Programmazione Web
  • E commerce
  • Applicazioni mobili e Web
  • Applicazioni desktop
  • Chatbots
ATTIVITA' COMMERCIALE

ATTIVITA’ COMMERCIALE

Inoltre al suo interno troviamo anche tanti servizi legati alle attività commerciali come:

  • consulenze finanziare e molto altro ancora.

 

Adesso hai capito come funziona Fiverr?

Se la tua risposta è si, hai capito che se si presenta la necessità di ricevere delle prestazioni occasionali, ci si può affidare a dei freelancer su Fiverr.

 

Se hai un’altra domanda tipo: “ho capito come funziona Fiverr, ma chi lo utilizza?” ti rispondo subito.

All’interno di Fiverr troviamo più di 3 milioni di imprenditori iscritti che svolgono o richiedono migliaia di lavori giornalieri, quindi è un market place molto utilizzato per queste micro attività.

DIVENTA UN VENDITORE

DIVENTA UN VENDITORE

COSA SIGNIFICA MICRO ATTIVITA’?

Per micro attività all’interno di Fiverr viene intesa qualsiasi genere di prestazione svolta a partire da 5 dollari in su.

Quindi se hai bisogno di affidarti a qualche freelancer puoi farlo su Fiverr, oppure nel caso lo sia tu stesso, puoi fornire i tuoi servizi attraverso questo MARKETPLACE.

 

Il mio punto di vista.

Essendo un web marketer anche io ho la necessità di affidarmi a Fiverr per delle micro attività.

Ho conosciuto Fiverr grazie all’azienda per la quale lavoro “buildyourbrand”,

la quale a differenza di Fiverr si occupa di insegnare moltissime competenze legate al mondo del digital marketing.

 

Ah, perfetto Matteo e quali per esempio?

Secondo me in questo momento è uno dei corsi migliori che si possano trovare in giro, considerando il rapporto qualità prezzo, poiché è strapieno di contenuti indispensabili, spiegati dettagliatamente per chi vuole svolgere un lavoro come mio.

Tipo?

Ti elenco solo alcune categorie divise in video lezioni:

  • Le basi del digital marketing (dalla a alla zeta)
  • Copywriting (scrittura persuasiva)
  • Come crescere in maniera attiva su instagram  (followers reali ed in target al proprio business)
  • Usare la SEO (portare al primo posto su google un sito web senza spendere  nulla)
  • Facebook ads (dalla base fino ad advanced)
  • Email marketing (aumentare le proprie vendite)
  • Whatsapp marketing (vendita strategica)
  • Youtube (video professionali)
  • WordPress (creare un sito web)
  • Funnel (automatizzare un business)
  • Video e videomaking (fare video è indispensabile)
  • Chatbot di messenger (guadagnare molto di più e risparmiare tempo)
  • Molto altro ancora.
accesso a build your brand

accesso a build your brand

Se vuoi accedere a Fiverr puoi utilizzare il mio link invito attraverso il quale riceverai uno sconto sul primo ordine del 20%.

⇒ Clicca qui.

Se invece hai voglia di conoscere meglio buildyourbrand, l’azienda per la quale lavoro, ed hai voglia di guadagnare dal mondo dell’online leggi gli altri articoli oppure accedi direttamente ai video gratuiti cliccando su qui.

 

Leggi anche:

Come guadagnare con un blog

Come guadagnare con un blog

Come guadagnare con un blog.

 

Ciao, adesso  vedremo come è possibile guadagnare con un blog.

 

Per guadagnare con un blog non ci sono dei metodi segreti ma una logica dalla quale partire.

La prima cosa da chiedersi ancora prima di aprire un blog è come posso guadagnare da esso.

In giro c’è troppa confusione riguardo a questo argomento, quindi vediamo di fare un pò di chiarezza.

 

Se ti viene detto crea un blog ed i soldi arriveranno, secondo il mio punto di vista non ti è stato  dato un gran consiglio, poiché un blog non è un business,

ma è solo un mezzo per raggiungere degli obiettivi di business.

Inutile stare nella speranza che creando articoli di qualità prima o poi troverai  il modo di guadagnare online.

Mi dispiace dirtelo, ma non è così!

Mi spiego meglio.

Non sperare che grazie al fatto di aver creato un blog i guadagni arriveranno come per magia.

Facciamo finta che tu voglia aprire una qualsiasi attività nel centro città.

Non puoi pensare di aprire prima un negozio e poi cosa metterci dentro, ma devi saperlo ancor prima di inauguralo.

Bene, lo stesso concetto vale per un blog.

 

Raggiungere un profitto.

 

 

Se devi raggiungere un profitto i contenuti del blog devono essere strutturati per generare questo profitto e quindi è ovvio che tu debba saperlo ancor prima di iniziare.

Non dico che il blog non debba essere una vetrina dove poter promuovere i tuoi prodotti ed i tuoi servizi, ma che in ogni caso dovrà offrire valore ai tuoi lettori, dove sarà possibile trovare informazioni utili, quindi qualsiasi cosa andrai a fare dovrà essere preziosa per chi la legge.

Questa comunque è una cosa scontata ed ovvia, ma non è il punto di arrivo.

Bisogna capire che ogni cosa che andrai a pubblicare deve si dar valore, ma deve essere strutturata per portare successivamente all’azione.

La tua parola d’ordine in questo caso è: “Il profitto deve venire prima del valore“.

Per guadagnare con un blog, dovrai vendere qualcosa.

 

Come guadagnare con un blog, cosa vendere?

 

Puoi vendere un prodotto o un servizio tuo o di qualcun altro,

“comunque in generale per ricavare profitto da un blog devi vendere qualcosa, non ci sono altre vie”.

I metodi per riuscire a ricavare profitti sostanzialmente si dividono in due categorie, quelli che portano guadagni diretti e quelli che portano guadagni indiretti.

 

Il guadagno diretto o passivo.

 

Il guadagno diretto è quello che comunemente viene chiamato guadagno passivo.

Non significa che non dovrai far niente, ma semplicemente che il grosso del lavoro lo dovrai fare una sola volta per dar vita ad una struttura funzionante, e che poi la stessa ti porterà dei guadagni,

dove poi l’unica cosa della quale ti dovrai preoccupare sarà il come portare persone all’interno della tua struttura.

 

I metodi più comuni con i quali poter guadagnare con un blog passivamente sono almeno due.

 

La vendita di un prodotto digitale, quindi un videocorso, un info prodotto, qualcosa che può essere creato e poi copiato all’infinito, oppure la vendita di un prodotto in affiliazione.

 

Un prodotto in affiliazione è un prodotto che non è tuo ma è di qualcun altro, sul quale nel caso di vendita potrai ottenere una percentuale (la tua commissione).

 

Ma come si fa?

come si fa

 

Prima di tutto bisogna trovare un’azienda che offra un prodotto in affiliazione come fanno per esempio: amazon, volagratis, uber, airbnb, buildyourbrand.

Una volta iscritto al loro programma di affiliazione ti verranno forniti dei link personalizzati con il tuo nome utente.

 

Successivamente chiunque deciderà di acquistare qualsiasi cosa dopo aver cliccato sul tuo link, ti porterà ad un profitto.

 

Quindi a quel punto la cosa che dovrai fare sarà semplicemente creare un articolo e da qualche parte inserire un link per rimandare al portale di riferimento.

 

Ricapitolando facciamo finta di creare un articolo sui viaggi in treno.

All’interno dell’articolo mettiamo il link di affiliazione di trenitalia e successivamente invitiamo il cliente all’azione, il quale se deciderà di acquistare ci permetterà di ottenere una commissione.

 

La percentuali di guadagno con le affiliazioni.

 

Di solito i guadagni variano tra l’8 ed il 12%, con alcune aziende, come ad esempio buildyourbrand, le percentuali possono essere anche più elevate, ma se posso darti un consiglio non dovrai preoccuparti tanto della tua percentuale ma più della quantità di persone che avranno acquistato dal loro sito.

 

percentuale

 

Voglio portarti un altro esempio:

Se qualcuno prenota attraverso booking un viaggio da 2 mila euro e tu guadagni una percentuale dell’10% sulla vendita del pacchetto, significa che avrai guadagnato € 200,00.

Immagina cosa significherebbe se acquistassero dal tuo link anche solo un pacchetto al giorno.

In tal caso guadagneresti cifre nell’ordine di migliaia di euro al mese.

 

Un altro metodo per guadagnare con un blog in maniera passiva è creare un tuo prodotto digitale come ad esempio un tuo ebook o un tuo videocorso.

 

Se sei un professionista di un qualsiasi settore, potresti creare un tuo videocorso e poi metterlo in vendita così da generare dei guadagni passivi,

poiché avrai creato un prodotto una sola volta ma potrai ricopiarlo all’infinito rendendolo accessibile a chiunque voglia acquistarlo.

 

Vendita di prodotti fisici.

vendere merce su internet

 

Puoi anche vendere prodotti fisici se vuoi. Se ad esempio hai un negozio di scarpe, puoi creare un blog che parla di calzature e poi promuovere il tuo negozio fisico, altrimenti puoi creare il tuo e commerce.

In questo caso però non sarà un guadagno totalmente passivo, poiché dovrai preoccuparti anche del magazzino e di effettuare le spedizioni. Ad ogni modo è possibile farlo ed aumentare i propri introiti in maniera enorme.

 

Poi puoi guadagnare anche in maniera indiretta, ma in questo caso non si parla più di guadagno passivo.

 

Guadagnare con un blog grazie  a consulenze e/o prestazioni professionistiche

guadagnare con le prestazioni

 

Se per esempio:

sei un professionista qualsiasi, come un avvocato, un medico, un personal trainer, imbianchino, addestratore di cani,  o una qualsiasi figura con delle competenze specifiche,

puoi promuovere i tuoi servizi attraverso l’utilizzo del blog, con il quale potrai ottenere più appuntamenti o dare delle consulenze.

In alcune aree professionistiche, posizionandoti come un esperto, puoi richiedere qualsiasi cifra in cambio dei tuoi servizi.

Quindi ricapitolando un blog di per se non è un business ma un mezzo per raggiungere degli obiettivi.

Ovviamente se riuscirai ad ottenere molta più visibilità potrai anche essere contattato da aziende che potrebbero offrirti condizioni molto vantaggiose.

 

Se vuoi approfondire questa tematica puoi frequentare lo stesso corso di digital marketing che ho fatto io, attraverso il quale imparerai a generare guadagni non partendo dalla passione ma partendo dal profitto.

Puoi iniziare  senza spendere nulla cliccando qui

 

Leggi anche:

 

 

 

 

 

 

Come guadagnare su internet

come guadagnare su internet

 Come guadagnare su internet?

 

Ho sempre lavorato come dipendente per altri, ma  una delle domande che mi è sempre balenata nella testa è la seguente: ” COME GUADAGNARE SU INTERNET”.

 

Ho preso diversi muri di faccia prima di capire quale fosse il percorso giusto da seguire, ma sai come si dice “sbagliando si impara” ed io ho imparato a mie spese,

così mi è toccato rimboccarmi le maniche e mettermi con la testa sotto, come si dice dalle mie parti : “muto e lavora”.

 

Mi sono reso conto che il mondo dell’online è una jungla e che se non sai come muoverti finirai per essere mangiato da

qualcun altro più grande e grosso di te.

 

Su internet esistono un sacco di truffe ma anche tantissime attività  che, se svolte bene, possono portare a guadagni importanti.

 

Fondamentalmente esistono due strade, una delle quali breve e molto battuta, diciamo la più percorsa, cioè legata al guadagno per così dire facile, che il 90 %  delle volte porta a delle fregature pazzesche.

 

L’altra strada invece, diciamo che è quella più lunga ed in salita, la quale spesso non porta a guadagni immediati, ma che nel tempo può dare grandissime soddisfazioni sotto il profilo lavorativo ed economico.

Anche qui però esiste una fregatura e sai qual’è?

 

“DEVI FATICARE E LAVORARE SODO PER VEDERE RISULTATI CONCRETI”!

 

 Voglio però dirti immediatamente una cosa:

 

io non so fare trading, non faccio matched betting, non sto dietro a schemi ponzi e non ho la bacchetta magica per poterti fare diventare ricco/a.

 

Apro una parentesi per il trading ed il matched betting che se svolti in maniera professionistica, quindi dietro studi ed analisi approfondite (svolti da individui che provano a limitare i rischi, evitando di azzardare), possono essere sistemi di guadagno che  portano a buoni risultati,

 

ma non sono campi ai quali sono interessato in questo momento, quindi qui non troverai  nulla a tal riguardo.

 

L’unica cosa che posso offrirti è la mia esperienza e quella di tanti altri web marketers che svolgono delle attività che comportano serietà e costanza per raggiungere dei risultati importanti.

 

Bene, fatta questa premessa, se la pensi come me e nel caso tu sia ancora interessato a come guadagnare su internet,

 

proverò a spiegarti come è possibile riuscire a crearsi una o più rendite economiche, lavorando con un computer ed una connessione ad internet.

 

Adesso mettiti comodo/a, poiché sono sicuro che gli argomenti a seguire potrebbero interessarti.

 

Ricordati una cosa prima di andare avanti:

 

“per avere successo nel mondo online ed offline, la tua parole d’ordine dev’essere diversificare,

 

così da avere più fonti di guadagno e non esserne totalmente dipendente da una”.

 

CREAZIONE DI BLOG

 

Uno dei sistemi utilizzati per guadagnare online, consiste nella creazione di  un blog,che dovrai cercare di far conoscere pubblicizzandolo,  in modo che aumenti il numero di visitatori giornalieri.

Inoltre dovrai aggiornarlo spesso con articoli di qualità, cioè articoli interessanti,

che diano valore al tempo del visitatore,

cosicché abbia voglia di ritornare poiché, sa che,

all’interno del blog troverà del materiale interessante per le sue ricerche online. 

 

Quando avrai raggiunto un buon livello di visite giornaliere,

aiutandoti anche con una pagina facebook sulla quale potrai postare contenuti del tuo sito,

potrai permetterti di portare il tuo blog a profitto inserendo dei banner pubblicitari al suo interno, o sfruttando  il mondo delle affiliazioni. 

 

Il blog svolge il ruolo di portare in giro per il web un nome, attraverso l’ottimizzazione della  SEO “Search Engine Optimization” ed i social media (per capirne di più sulla SEO, puoi leggere l’articolo su come funziona the seokret  cliccando qui).

 

Lavorando in un’ottica di ottimizzazione e differenziazione continua, si possono eliminare i lavori inutili e poco redditizi, a favore di quelli più remunerativi.

 

PUOI SFRUTTARE L’AFFILIATE MARKETING

 

LE AFFILIAZIONI Applicate al web marketing, non sono altro che l’inserimento di link (chiamati referral link o ref. link), a prodotti o servizi esterni nel proprio blog,

sito web o qualsiasi tipo di social network quando l’utente compie un’azione d’acquisto,

 

di modo che il proprietario del sito o social di partenza guadagni una commissione prestabilita.

 

L’AFFILIATE MARKETING è un modello di business vincente e semplice.

 

Prendi un prodotto, lo pubblicizzi, lo vendi e guadagni.

 

La cosa pazzesca è che non hai bisogno di essere il proprietario di un prodotto o servizio,

 

devi semplicemente avere il miglior sistema di vendita, un pò come fanno airbnb, uber, AMAZON  ed altri store online o aziende di network marketing come ad esempio build your brand (per conoscere meglio build your brand clicca qui),

 quindi non dovrai spendere migliaia di euro per poter rivendere un prodotto ma,

semplicemente elaborare un sistema per farti entrare soldi in tasca.

 

Vendere prodotti online.

 

Se hai già un negozio e pensi di volerti espandere, la soluzione potrebbe risiedere nel farlo creando un negozio online oppure appoggiandoti a negozi già esistenti per riuscire a sfruttare la loro popolarità, come ad esempio accade per Ebay o Amazon.

 

Parlando proprio di Amazon puoi sfruttare diverse alternative

 

  • Amazon FBA, Fulfillment by Amazon”, ovvero compiuto da Amazon.

 

FBA è un servizio offerto ai venditori per aiutarli a gestire il loro inventario, il magazzino, le spedizioni ed il servizio clienti.

 

Spesso quando si ha voglia di aprire un’attività oltre l’onere legato all’investimento ed a tutti una serie di rischi, vi è anche  quello di dover gestire e sostenere il costo di un magazzino per la merce e/o di un negozio fisico dove poterla vendere 

 

Amazon FBA in pratica ha spazzato via questi problemi:

 

1.Affittare e gestire un magazzino

 

2.Affittare o comprare un negozio fisico

 

3.Farsi conoscere e conquistare la fiducia dei clienti

 

4.Investimenti di migliaia di euro

 

 

  • Amazon FBM ,Fulfillment by Merchant”, ovvero gestito dagli stessi venditori.

 

 

Nell’ FBM i processi di inventario, magazzino e spedizione sono nelle mani del venditore.

Il venditore stesso gestisce i processi ed è completamente responsabile di ognuno di essi.

 

Hai mai sentito parlare di ETSY ?

 

Nel caso tu sia una persona che ama realizzare oggetti a mano, il sito internet di Etsy potrebbe fare al caso tuo.

 

Si tratta di un servizio sul quale ognuno può aprire un piccolo negozio e vendere oggetti realizzati a mano, oppure articoli vintage.

 

Nel caso tu abbia una soffitta o un garage pieno di roba di cui volerti disfare, invece di buttarla potresti pensare di rivenderla.

 

Come?

 

Potresti utilizzare:

 

  • Il Marketplace di facebook

  • Kijiji

  • Subito.it

  • Ebay 

  • Amazon

 

per tirare su dei soldini da della merce che con molta probabilità potrebbe terminare nella pattumiera.

 

Ami la scrittura?

 

Se sei uno scrittore potresti utilizzare il servizio di direct publishing di amazon,

che consente di poter distribuire in formato digitale il proprio libro e venderlo a prezzi personalizzati sullo store di Kindle.

 

Stessa cosa potresti fare per infoprodotti e corsi digitali.

 

A seguire cliccando sui relativi link troverai come guadagnare con:

 

 

 

 

 

L’articolo continuerà ad essere aggiornato…

stay tuned.

 

Nel frattempo se hai trovato qualcosa di tuo interesse inizia ad acquisire informazioni e poi mettile in pratica.

 

Ti auguro buon lavoro

Matteo Palino

 

Come guadagnare su instagram

Come si guadagna con instagram

 


come guadagnare su instagram
 

 

Come guadagnare su instagram. 

 

Probabilmente ti starei ponendo esattamente questa domanda:

 

COME GUADAGNARE SU INSTAGRAM“.

 

Beh, se è questo quel che ti stavi chiedendo proviamo a fare un pò di chiarezza.

 

Posso darti qualche delucidazione, ma prima di pensare a come guadagnare su Instagram dovresti capire come farti notare poichè è il primo metodo per monetizzare.

 

Se sei un totale inesperto, quel che ti consiglio di fare è accumulare quante più informazioni,

così da sfruttare tutte le strategie che ti permetteranno di diventare un influencer nel più breve tempo possibile.

 

Il mio intento è quello di aiutarti quindi spero che quest’articolo  ti sarà d’aiuto. 

 

 


influencer
 

 

Partiamo col capire chi può essere definito INFLUENCER?

 

In poche parole, coloro che vengono definiti influencers,

 

hanno un  ampio seguito di pubblico e la capacità influenzarne i comportamenti di acquisto di chi li segue (i cosiddetti followers),

 

in ragione del loro carisma ed autorevolezza rispetto a determinate tematiche o aree di interesse.

 

  • L’influencer può essere un Instagramer, YouTuber, un blogger, in pratica un social influencer o qualsiasi persona particolarmente seguita ed amata.

 

  • Crea contenuti in grado di generare moltissime interazioni

 

  • Viene considerato credibile ma sopratutto affidabile

 

  • Riceve compensi sotto forma di soldi, gift card o in prodotti.

 

Quanto può guadagnare un influencer su instagram?

 

Il potenziale guadagno è spesso proporzionale a quante persone seguono quella pagina.

 

Per esempio:

 

Gli influencer che hanno dai 10k ai 50k followers  guadagnano in media tra 50 €  / 1000 € .

 

Gli influencer con pagine seguite da circa 100k followers possono guadagnare da € 500 / € 1.000 fino a  € 10 mila,

inoltre mentre viaggiano in giro per il mondo vengono completamente spesati, in pratica guadagnano alla grande senza spendere neanche 1 euro per le loro trasferte.

 

Vogliamo parlare dei top influencer come Chiara Ferragni, Selena Gomez o Cristiano Ronaldo, già tutti proprietari di un proprio brand?

 

Ok,

le cifre che guadagnano questi vip per postare qualcosa legata ad altre aziende sul proprio profilo possono superare il milione di euro.

 

Addirittura Cristiano Ronaldo, il calciatore più pagato al mondo con 141 milioni di followers (a seguire Neymar e Messi),

 

probabilmente guadagna più da instagram che dalla sua professione di calciatore,

 

con una media di guadagno che si aggira intorno ai 640 mila € per ogni foto postata.

 

 

 


fashion blogger
 

 

FASHION, FOOD, TRAVEL BLOGGER.

 

Avrai sicuramente sentito parlare di fashion, food o travel blogger che vengono pagati per pubblicare le loro foto,

 

indossando dei capi firmati, mentre sono seduti in un ristorante o sdraiati sul lettino di una spiaggia bianca sorseggiando un cocktail coloratissimo.

 

Atleti e modelle sfoggiano un fisico statuario ai bordi di una bella piscina di un hotel di lusso ed in cambio della loro pubblicità,

 

ma, sopratutto grazie alle interazioni che ottengono dai propri followers,

 

ricevono dai proprietari della struttura o dalle agenzie che si occupano di contattarli, un compenso, che può variare da poche centinaia a migliaia di euro.

Attirare click non è semplicissimo, poichè la qualità delle foto deve essere assoluta.

 

I viaggi ed i luoghi immortalati sono un ottimo espediente per ottenere dei “like” in più,

così come il cibo, gli animali e lo sport.

 

 


business o titolari d'azienda
 
 
 

Invece chi ha un business o è un titolare d’azienda?

 

Per chi ha un business o è un titolare d’azienda sa perfettamente quanto sia fondamentale curare il marketing a 360 gradi in tutte le sue forme.

 

Anche se in tanti hanno capito che instagram è uno dei metodi moderni migliori per pubblicizzarsi in maniera incisiva alle masse,

 

la maggior parte dei brand non ne fa ancora uso,

 

il che pone tutte le aziende arrivate per prima in una situazione di vantaggio, rispetto a tutte le altre che ancora non hanno pensato di entrarne a far parte.

 

La ragione per la quale è davvero inconcepibile non utilizzare Instagram oggi è perché si tratta di un social che ospita ospita un infinità di profili di persone reali.

 

Hai idea di cosa possa significare pubblicare qualcosa della propria azienda ed avere oltre 1 miliardo di possibili utenti interessati al proprio prodotto?

 

Se adesso lo hai capito hai fatto BINGO.

 

Per sponsorizzare su Instagram è necessario disporre di un account aziendale.

 

Non ne hai uno?

 

Non c’è problema,

puoi “convertire” il tuo account personale in aziendale semplicemente collegandolo a una pagina Facebook di cui sei amministratore.

 

Come puoi farti notare dalle aziende su instagram?

 

Farsi notare dalle aziende su instagram se si è alle prime armi non è certo un compito facile,

ma se userai alcune strategie posso assicurarti che avrai molte più possibilità di essere contattato/a.

 

Ecco a te una serie di consigli che per me sono stati utilissimi.

 

  1. Pubblica contenuti di qualità

  2. Distinguiti dalla massa

  3. Sii attivo/a, condividendo post e stories giornalmente e con regolarità 

  4. Concentrati su una nicchia e/o sulle tue passioni

  5. Sii creativo ed  originale

  6. Non scoraggiarti subito ma fai molti tentativi

  7. Crea il tuo stile ( così da essere facilmente riconoscibile)

  8. Utilizza i filtri

  9. Raggiungi il pubblico con gli Hashtag #

 

 

Esiste un modo per ottenere followers reali più velocemente su instagram?

 

Se ti stavi domandando se esiste un modo per crescere più velocemente su instagram, ovviamente la risposta è si. 

 

Ti invito a leggere l’articolo dedicato a come funziona instantkappa

cliccando su questo link ⇒  https://matteopalino.com/come-funziona-instantkappa/